Piacenza

Piacenza, sanatoria flop: solo 675 domande, quasi tutte di badanti

16 ottobre 2012

Sanatoria flop a Piacenza: solo 675 domande

A Piacenza la sanatoria per gli extracomunitari clandestini è stata un flop.
A fronte di una presenza straniera molto forte, dal nostro territorio sono arrivate al ministero solamente 675 domande di regolarizzazione, delle quali ben 622 per la stabilizzazione di badanti e colf. Solo 53 le richieste di emersione di lavoratori di altro tipo, in particolare impegnati nel settore metalmeccanico ed edilizio. Questa notte si sono chiusi i termini e i dati sono definitivi.
Il sogno di centinaia di stranieri irregolari si è scontrato con i rigidi paletti decisi dal ministero, primo fra tutti l’obbligo di dimostrare la presenza ininterrotta in Italia dal 31 dicembre 2011 fornita da un organismo pubblico.
Ma i patronati denunciano anche l’eccessiva onerosità delle pratiche, che ha scoraggiato tanto i clandestini, quanto di datori di lavoro che volevano stabilizzarli.
Anche la crisi ha inciso negativamente: non è facile in questo periodo, infatti, trovare qualcuno che proponga al dipendente un contratto a tempo indeterminato, condizione indispensabile per accedere alla sanatoria.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza