Piacenza

Il nuovo Procuratore Cappelleri si presenta e rivela: “In arrivo un Pm”

22 ottobre 2012

Salvatore Cappelleri nel suo ufficio alla Procura di Piacenza

AGGIORNAMENTO DELLE 12.40
Il nuovo Procuratore capo della Repubblica di Piacenza Salvatore Cappelleri si è insediato questa mattina e ha portato subito una buona notizia: “Ci sono due giudici che hanno fatto richiesta per venire a ricoprire il posto di pubblico ministero lasciato vacante da Letizia Platè, se entro la metà di novembre almeno uno non rinuncerà, il nostro organico tornerà al completo”. I candidati sono un magistrato del tribunale di Milano e uno che sta operando nel Mezzogiorno. Cappelleri è apparso contento e desideroso di iniziare il suo nuovo incarico: “A Piacenza mi sento in famiglia, conosco bene il presidente del Tribunale Italo Ghitti e altri colleghi. La Procura mi sembra ben organizzata, mi confronterò con il sostituto procuratore Antonio Colonna e gli altri pm per capire se c’è qualcosa da migliorare. E mi lega una lunga amicizia all’ex Procuratore  Lucio Bardi, che mi ha spiegato molto di questa realtà” Che territorio si aspetta? “Non ci sono emergenze particolari – ha risposto – ovviamente terremo la guardia alta su tutti gli aspetti della criminalità, con particolare attenzione alle infiltrazioni mafiose e alle malversazioni della pubblica amministrazione. E’ quello che si aspettano i cittadini”.

NOTIZIA DELLE 10,30
Salvatore Cappelleri da qualche minuto ha preso servizio come nuovo procuratore della Repubblica di Piacenza. Come primo atto, ha giurato nelle mani del presidente del Tribunale, Italo Ghitti. A salutarne l’arrivo, oltre ai giudici e al sostituto procuratore Antonio Colonna, anche il presidente dell’Ordine degli avvocati Graziella Mingardi. Da parte di tutti è giunto un impegno alla massima collaborazione.
Il magistrato è nato a Roccella Jonica (in provincia di Reggio Calabria) il 3 agosto del 1952 e dal 2005 ricopriva l’incarico di presidente del Tribunale di Crema (in provincia di Cremona). Vive a Milano, è sposato e ha due figli.
L’incarico di procuratore della Repubblica di Piacenza era sguarnito dal dicembre del 2010, quando si era ritirato in pensione Lucio Bardi. Per questi due anni l’ufficio è stato guidato da Antonio Colonna in qualità di facente funzioni.
Salvatore Cappeleri ha sviluppato gran parte della sua carriera di giudice nel capoluogo lombardo. E’ entrato in Magistratura nel 1979. Ha presieduto importanti processi nel periodo caldo di “Mani pulite” quando negli anni Novanta era nel collegio giudicante per le maxi tangenti Enimont (qui conobbe i giudici Marisella Gatti e Gabriella Schiaffino che ritrova a Piacenza) e dove aveva lavorato assieme proprio a Italo Ghitti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE