Provincia

In farmacia con le banconote false, giovane coppia in manette

27 ottobre 2012

Pagavano con banconote false nelle farmacie della provincia di Parma e Piacenza. L’attività illecita di una giovane coppia è stata fermata dai carabinieri.
I due giovani, una ragazza di 28anni residente a Reggio Emilia e il suo compagno di 34anni residente nel bolognese, entrambi pregiudicati, sono stati bloccati dai militari di Rivergaro a bordo della loro auto, che aveva accelerato bruscamente alla vista dei carabinieri.
Una volta fermati, a Gossolengo, la donna ha tentato di liberarsi maldestramente di un portafoglio che conteneva nove banconote false, in taglio da 50 euro, tutte con la stessa matricola.
Sull’automobile sono state trovate diverse borse contenenti prodotti da farmacia; la coppia aveva escogitato un trucco per smazzare i soldi falsi senza destare sospetti; entravano nella farmacia fingendo di non conoscersi, distraevano i negozianti dicendo loro di aver appena avuto un piccolo incidente e pagavano con denaro falso.
Con questo metodo avevano già guadagnato 750 euro di soldi puliti. I due sono stati arrestati per spendita di banconote false. I carabinieri di Rivergaro hanno effettuato sette arresti negli ultimi sei mesi per spaccio di banconote false. L’invito per cittadini e i negozianti è quello di  controllare con attenzione soprattutto i pezzi da 20 euro e da 50,  i tagli privilegiati dai truffatori.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE