Provincia

Bossi: “La Lega deve tornare unita. Maroni governerà la Lombardia”

31 ottobre 2012

A Pecorara, non c’era la ressa degli anni precedenti ma tanti fedelissimi del Carroccio – nonostante la pioggia battente – hanno partecipato al tradizionale appuntamento del 31 ottobre. La “Festa della zucca”, quest’anno, ha avuto un unico protagonista: il presidente federale Umberto Bossi, acclamato al grido di “Padania libera”. Per la prima volta, Bossi si è presentato in Valtidone da presidente federale e non da segretario, ruolo ricoperto da Maroni dopo la bufera che ha travolto il carroccio in primavera. “La lega deve tornare unita, solo uniti possiamo tornare forti – ha dichiarato il senatur -. Io e Maroni ci conosciamo da una vita. Dove c’e lui, ci sono io e viceversa. Maroni è il candidato giusto per la Lombardia”.
Non sono mancati i consueti attacchi al governo Monti: “Bisogna tornare all’economia reale, basta con la finanza al potere, basta con le tasse e con un governo che va avanti a colpi di decreti legge” ha tuonato Bossi, che al momento dice “no all’accordo con Berlusconi”, ma aspetta a braccia aperte Tremonti che alla serata ha dato fortfait per problemi familiari. Piacenza ha chiesto il referendum per il passaggio in Lombardia. “La storia dice che Piacenza ha i piedi in Emilia, con Parma e Guastalla. La realtà oggi è diversa”. L’intervento di Bossi si è chiuso con la tradizionale consegna della zucca e con l’immancabile Và Pensiero.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Foto Gallery Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE