Ikea: nuova denuncia all’Ispettorato del Lavoro

16 novembre 2012

Ikea, nuova denuncia da parte dei Cobas all’Ispettorato del Lavoro. Questa volta a spingere il sindacato sul piede di guerra é la cassa integrazione: “Oggi –afferma Aldo Milani- dovevano rientrare al lavoro una quarantina dei nostri iscritti, ma tra ferie e permessi nessuno è stato incluso nei turni e quindi non hanno potuto operare, ma al contrario è stata loro annunciata la cassa”. Accertamenti sono in corso, riferisce il direttore provinciale dell’Ufficio del Lavoro Alessandro Millo.

Secondo Milani la cassa riguarderebbe solo i facchini dei Cobas e non deriverebbe da una crisi reale: “Vigileremo sugli straordinari vietati in un’azienda in cassa integrazione” annuncia il sindacalista. Infine sono in corso in questi giorni le audizioni dei lavoratori sospesi dalle cooperative: gli incontri sono spalmati tra oggi e lunedì. Domani pomeriggio alle 16 dai giardini Margherita è previsto un nuovo corteo di sostegno alla lotta di operai e Cobas.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca