Piacenza

Spariscono 6mila euro dal conto on line, piacentino a processo

20 novembre 2012

Piacentino nei guai per una complessa vicenda di frode informatica partita da Bari, passata in Sicilia e arrivata a Piacenza, prima di perdersi nei Paesi dell’Est. Oggi davanti al giudice Adele Savastano è iniziato il processo, con l’imputato chiamato a rispondere di frode informatica. Secondo la ricostruzione, alcuni anonimi hacker erano riusciti a far sparire seimila euro dal conto corrente on-line di un’anziana siciliana, dopo essersi introdotti nel server dell’università di Bari. I soldi da Catania erano stati trasferiti al piacentino, il quale li aveva poi girati in Ucraina e Russia. “Non sapevo di violare la legge”, si è sempre difeso. Dopo alcune testimonianze, il pubblico ministero Ornella Chicca ha chiesto che l’accusa diventasse riciclaggio. A quel punto il giudice ha sospeso l’udienza per consentire al Gip di valutare la più grave contestazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza