Condannato a sei mesi straniero che aveva dato fuoco alla sua cella

23 novembre 2012

Uno straniero è stato condannato dal giudice per le indagini preliminari a sei mesi di reclusione per l’accusa di resistenza e per avere appiccato fuoco ad un materasso della cella alle Novate dove era rinchiuso.
Il fatto, avvenuto lo scorso anno, a scatenare il detenuto, era stata la decisione di trasferimento in isolamento del detenuto. Lo straniero aveva reagito dando fuoco al materasso della cella e colpendo gli agenti intervenuti per bloccarlo.

E’ stato giudicato con il rito abbreviato davanti al giudice Giuseppe Bersani.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca