Fare impresa: voucher fino a 5 mila euro per gli imprenditori dai 18 ai 34 anni

23 novembre 2012

 

Con la delibera di GR n. 1355/2012, la Regione Emilia-Romagna ha reso operativa la misura di accompagnamento alla nuova imprenditorialità per i ragazzi che hanno fra i 18 e i 34 anni, prevista dal Piano straordinario per l’occupazione dei giovani (delibera di GR n. 413/2012).

Il bando allegato alla delibera mette a disposizione dei giovani assegni formativi (voucher fino a 5 mila euro). Grazie ai voucher i futuri imprenditori riceveranno gratuitamente un “plafond” di ore di consulenza per valutare la fattibilità dell’idea di impresa e costruire il business plan. La consulenza si svilupperà su un percorso personalizzato (da un minimo di 24 ad un massimo di 82 ore) che seguirà le seguenti fasi:
– affiancamento tecnico/coaching per la traduzione dell’idea di impresa in progetto di fattibilità;
– accompagnamento all’acquisizione delle competenze necessarie e servizi specialistici;
– affiancamento alla costruzione del business-plan;
– accompagnamento allo start up del’impresa.
Il bando è rivolto giovani disoccupati o inoccupati che intendono avviare una attività imprenditoriale nei settori commercio, turismo e servizi e che abbiano un’età compresa tra i 18 e i 34 anni (ossia che, alla data di presentazione della domanda, abbiano già compiuto i 18 anni e non ne abbiano ancora compiuti 34).
I giovani in possesso dei requisiti interessati a intraprendere un percorso di accompagnamento devono affrontare una fase preliminare di orientamento. Questo servizio è offerto gratuitamente dagli enti che erogano i percorsi formativi.
Superata la fase di pre-analisi orientativa e di fattibilità, il giovane deve richiedere alla Regione Emilia-Romagna, con le modalità previste dal bando, l’attribuzione dell’assegno formativo (voucher) per il percorso scelto, allegando la Proposta Progettuale individuale per lui predisposta dall’Ente a seguito dell’analisi preliminare.
I termini di presentazione delle richieste sono fissati alle ore 12.00 del 31/10/2013. Potranno essere chiusi anticipatamente nel caso di esaurimento delle risorse disponibili. Gli assegni formativi verranno attribuiti in ordine di protocollazione. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il settore Attività produttive del Comune di Fiorenzuola (tel. 0523/989312-311-310).

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca