Provincia

Due piacentini sul volo del terrore Havana-Milano: “Pensavamo di morire”

25 novembre 2012

20121125-011950.jpg

C’erano anche due piacentini d’adozione tra i 268 passeggeri del volo NO731 Havana-Milano, della compagnia Neos, che a causa di un vuoto d’aria è precipitato per centinaia di metri nei cieli sopra l’Atlantico, prima di riprendere regolarmente la rotta. Sono madre e figlio originari di Cuba, che vivono da tempo a Gossolengo: Zaida Janeiro Segura, classe 1958, e Alejandro Ramirez Janeiro, nato nel 1975. «Eravamo terrorizzati – spiegano ricordando quegli interminabili momenti di paura – e pensavamo solamente: adesso moriamo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia