Piacenza

Bambino preso a cinghiate dal padre: troppo “vivace” a scuola

1 dicembre 2012

Bimbo di 10 anni preso a cinghiate dal padre, era troppo “vivace” a scuola.

A giugno il piccolo era stato accompagnato dalla nonna al pronto soccorso di Piacenza, dove era stato refertato per lividi e segni di vere e proprie cinghiate sulla schiena, con una prognosi di 8 giorni.
Un caso di maltrattamenti su un minore, perpetrati per anni ai danni del ragazzino dai suoi stessi famigliari.
La vittima é un piccolo di 10 anni di origine sudamericana, che dopo la separazione dei genitori, si era trasferito a Piacenza dove viveva con il padre e la nuova moglie.
Secondo le indagini condotte dalla Squadra Mobile della Questura i problemi era iniziati da molto tempo: botte e maltrattamenti in particolare da parte della matrigna e poi anche dal padre che era arrivato a prenderlo a cinghiate, dopo aver scoperto che il bimbo a scuola era molto vivace e aveva ricevuto delle note da parte delle maestre.
Durante l’estate il bambino si era recato in visita dalla madre, residente nel sud Italia. Ora vive insieme a lei.
Il padre del bambino e la moglie sono stati denunciati per maltrattamenti in famiglia.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE