Due indagini della Municipale smascherano un furto e una simulazione di reato

3 dicembre 2012

Un 39enne algerino è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di ricettazione. Alcuni giorni fa è stato fermato mentre, in sella a un velocipede, trasportava una bicicletta ancora imballata. Ad una verifica della Polizia Municipale, è risultato che la bicicletta da corsa, del valore di 3000 euro, apparteneva ad un rivenditore di Reggio Emilia.

Un cittadino tunisino di 33 anni è stato invece deferito per simulazione di reato dopo aver inscenato un incidente stradale.  Dall’attività di indagine della Polizia Municipale è emerso che l’uomo aveva scagliato a terra la propria bicicletta in direzione di un’auto distante qualche metro ed inscenando la caduta senza che la macchina lo colpisse. Anche un trentenne di nazionalità marocchina, con regolare permesso di soggiorno, che aveva reso dichiarazioni contrastanti con quanto realmente accaduto proprio per favorire il conducente della bicicletta – è stato deferito per falsa testimonianza.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca