Piacenza

Consorzio Piacenza Alimentare “vola” l’export. Impennata del 25%

11 dicembre 2012

É l’aumento registrato nel 2012. Tempo di bilanci per il Consorzio Piacenza Alimentare da oltre 25 anni presente sul territorio piacentino. Venti iniziative promozionali a livello internazionale tra fiere, missioni e workshop, tredici mercati esteri interessati tra cui il Giappone, il progetto Autogrill che ha fatto conoscere i prodotti piacentini a 5 milioni e mezzo di clienti di passaggio sulle principali autostrade del Nord Italia, questi i dati presentati stasera al centro congressi Galileo a Gariga di Podenzano. Giovanni Rebecchi, presidente del Consorzio, si é detto particolarmente soddisfatto dei risultati raggiunti e guarda al futuro. Gli obbiettivi del 2013 comprendono il coinvolgimento del Consorzio nei progetti di Eataly e Milano Expo 2015, la distribuzione di prodotti locali anche presso l’Autogrill di Stradella sull’A21. A proposito di Eataly proprio sabato si terrà un convegno in Confindustria alla presenza del patron del progetto Oscar Farinetti. La serata organizzata dal Consorzio Piacenza Alimentare é stata anche l’occasione per consegnare alcuni riconoscimenti a chi ha sostenuto e creduto nei progetti realizzati dall’azienda. I premi erano destinati
a Massimo Trespidi presidente della Provincia di Piacenza, Emilio Bolzoni presidente dell’Associazione Industriali, Giuseppe Parenti presidente della Camera di Commercio, Giacomo Marazzi presidente di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Antonio Grossetti presidente del Consorzio salumi tipici piacentini, Roberto Miravalle presidente Consorzio vini doc colli piacentini e Gaetano Rizzuto direttore quotidiano Libertà.

20121211-213549.jpg

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Piacenza