Piacenza

Chiuse 2000 imprese. Dalla Camera di commercio più di un milione

20 dicembre 2012

Un impegno significativo pari a un milione e 243 mila euro quello previsto dalla Camera di Commercio che in questi momenti si riunisce per l’analisi del bilancio preventivo 2013. Altre voci riguardano i contributi per la promozione del territorio, l’hospice, l’enogastronomia e l’agroalimentare, l’università e altre associazioni.

Sono oltre 2000 le imprese chiuse a Piacenza nel 2012, un dato così negativo non succedeva dal 1960. 1600 le nuove aperture, quindi il saldo negativo è di 400 .

“Confermando il contributo dello scorso anno vogliamo salvare il più possibile le imprese” ha detto Giuseppe Parenti presidente dell’ente camerale. Tra i progetti a cui si rivolge lo sguardo futuro ci sono il museo dell’agricoltura e il problema dell’acqua con l’individuazione di eventuali bacini. A soffrire maggiormente sono i settori dell’edilizia e del commercio. Dura credere in una ripresa a metà 2013: secondo Parenti la crescita sarà molto lenta. Infine un appello al sindaco Paolo Dosi: “Il prossimo anno non venga applicata l’aliquota massima dell’Imu sugli immobili che servono alla produzione”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE