Piacenza

Picchia moglie, polizia e medici: condannato a un anno pena sospesa

27 dicembre 2012

AGGIORNAMENTO DELLE 11.00 DEL 27 DICEMBRE

E’ stato processato per direttissima e condannato a un anno pena sospesa l’equadoriano di 34 anni che il giorno della Vigilia in via Poggiali ha picchiato la moglie, distrutto l’ufficio della polizia e aggredito il personale dell’ospedale di Piacenza.

NOTIZIA DEL 26 DICEMBRE

Picchia la compagna in strada mentre è sotto l’effetto dell’alcol poi dà in escandescenze e distrugge l’ufficio della polizia scientifica e aggredisce medici e infermieri dell’ospedale.
Un ecuadoriano di 34 anni regolarmente residente a Piacenza è stato arrestato con l’accusa di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nei guai però è finita anche la compagna, ecuadoriana di 39 anni residente in Spagna. Anche la donna era ubriaca e ha opposto resistenza.
L’episodio si è consumato ieri pomeriggio in via Poggiali. Un residente della zona ha visto i due litigare e ha notato che l’ecuadoriano stava picchiando la compagna e ha deciso di chiamare la polizia. Sul posto è intervenuta una volante. I due erano visibilmente ubriachi e sono stati accompagnati in Questura per gli accertamenti. Una volta arrivati negli uffici di viale Malta l’uomo ha distrutto l’ufficio della polizia scientifica dove era stato portato ed è scivolato battendo la testa. E’ stato accompagnato in ospedale dove ha aggredito medici e infermieri. Al momento è ancora ricoverato e piantonato dalla polizia. Il suo tasso alcolemico nel sangue era altissimo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE