Primo anno in famiglia contributi a favore dei neo genitori

3 gennaio 2013

Torna “Primo anno in famiglia”, il progetto comunale che offre un sostegno economico alle famiglie, il cui reddito (indicatore Isee) non sia superiore a 18.500 euro. Promossa dai Servizi assistenza minori del Comune di Piacenza, l’iniziativa consiste nell’erogazione di un contributo integrativo dello stipendio ai genitori, regolarmente occupati e residenti a Piacenza, che intendano usufruire dell’astensione facoltativa dal lavoro dopo la nascita di un figlio.

Il contributo economico è pari a 300 euro mensili, cifra che sale a 400 per nuclei monogenitoriali e in caso di parti gemellari, per un periodo massimo di 6 mesi e da usufruirsi entro il primo anno di vita del bambino. Sono esclusi dall’erogazione del contributo i periodi di astensione dal lavoro con indennità pari o superiore all’80%. E’ prevista inoltre una riduzione proporzionale per le lavoratrici e i lavoratori che usufruiscono di trattamento economico superiore al 30% dello stipendio, in base ai singoli contratti di lavoro.
Le domande di contributo – da presentarsi entro e non oltre il compimento dei primi sei mesi del bambino -, compilate su apposito modulo e complete degli allegati, potranno essere consegnate a mano presso il Protocollo Generale di piazza Cavalli 2 (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.00, lunedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.30) oppure tramite spedizione postale alla Direzione operativa Servizi alla persona e al cittadino – Servizi assistenza minori, Comune di Piacenza, via Taverna 39 – 29121 Piacenza o sempre allo stesso Ufficio Protocollo generale, a partire dal 2 gennaio e fino al 31 dicembre 2013.
Per informazioni, ritiro modulistica e supporto nella compilazione delle domande è possibile rivolgersi allo Sportello Informafamiglie&bambini presso il Centro per le famiglie, Galleria del Sole 42, nei seguenti giorni: lunedì – giovedì – venerdì – sabato dalle ore 9 alle ore 12, mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 13.30 alle ore 16.30.
Il modello della domanda e il testo completo del bando sono scaricabili dal sito www.comune.piacenza.it.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE