L’imprenditrice Ilva Paola Moretti: “Filosa mi avvertì di un’ispezione”

09 Gennaio 2013

L’ingresso del tribunale di Piacenza

L’imprenditrice Ilva Paola Moretti, ex titolare di Privatassistenza e di un’altra azienda che si occupava di assistenza agli anziani, ha testimoniato al processo a carico di Alfonso Filosa, l’ex responsabile della Direzione provinciale del lavoro accusato di corruzione e concussione. Le due imprese erano finite nel mirino della magistratura per problemi di evasione fiscale e mancati pagamenti di contributi a dipendenti, per questi casi è ancora in corso l’inchiesta della Procura. “Una mattina il direttore dell’ufficio del lavoro – ha detto l’imprenditrice – mi telefonò per avvisarmi che avrei avuto un’ispezione da parte dei carabinieri dell’Ispettorato del lavoro, io non gli diedi nulla, solo in seguito assunsi in una mia azienda una persona che mi aveva indicato lui”. Si è poi parlato dell’ex segretario della Cisl Gianni Salerno, anche lui finito nella bufera giudiziaria del caso Filosa. L’imprenditrice ha detto che l’ex funzionario pubblico le parlò di Salerno e le disse che era “grazie a lui se era diventato segretario provinciale della Cisl” e che lo considerava “un suo uomo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà