Emergenza abbandoni al gattile: si cercano volontari. Appello per 5 mici ciechi

11 Gennaio 2013

Purtroppo il fenomeno degli abbandoni assume proporzioni sempre più preoccupanti. I mici abbandonati e accolti nella struttura di Le Mose solo nel 2012 sono stati 86, altri 30 sono stati direttamente adottati senza passare dal gattile mentre 11 famiglie hanno detto addio al proprio animale attraverso la rinuncia di proprietà.

Prendersi cura di un animale è un impegno che richiede tempo e devozione e dopo i primi mesi di “euforia” i più insensibili si stancano e decidono di disfarsi dei fedeli amici a quattro zampe. C’è chi sceglie le modalità peggiori come abbandonare gli animali in mezzo a una strada, chi li maltratta, altri li lasciano davanti alle strutture idonee. Abbandonare il proprio cane o gatto è un reato previsto e punito dalla legge. Al gattile di Piacenza sono state installate le telecamere per evitare che i proprietari dei gatti li gettassero dentro alla struttura mettendo a rischio la salute degli altri ospiti. Grazie al sistema di videosorveglianza questo fenomeno, prima molto diffuso, è diminuito. I volontari che operano all’interno della struttura sono 28 ma ne servirebbero altri. Chi fosse interessato può rivolgersi direttamente al responsabile Pierparolo Repetti al numero 339/6783227 e per i cuori più sensibili arriva l’appello ad adottare 5 mici ciechi di 3 mesi. I gatti che presentano queste problematiche, ricorda Repetti, sono autonomi, indipendenti, vivono molto bene in appartamento e sono decisamente più affettuosi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà