Allerta gelo e ancora neve nel week-end. Crolla un portico a Borgonovo

17 Gennaio 2013

AGGIORNAMENTO DI GIOVEDI 17 GENNAIO – 18.15 – A Corano di Borgonovo è crollato un portico a causa del peso della neve. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. A Castelsangiovanni un’altra vittima del freddo, si chiamava Maria Araldi e aveva 77 anni. La donna si era allontanata da casa questa mattina per una passeggiata, una nipote l’ha ritrovata senza vita in un campo. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e i carabinieri di Castelsangiovanni.

AGGIORNAMENTO DELLE 11.30
Dopo la neve arriva il gelo ed è emergenza, le temperature sono in picchiata mentre le precipitazioni daranno tregua solo fino a sabato. Domani diminuiranno le minime con valori compresi fra – 3°C in pianura e – 8 °C sui rilievi. Per evitare incidenti e brutte cadute dei cittadini, dalle 5 di ieri mattina Iren ha messo in moto i suoi mezzi specifici per la pulizia dei marciapiedi e strade. La situazione -riferiscono- è monitorata 24 ore su 24. In queste ore sta ancora nevicando in provincia soprattutto in Valdarda dove la situazione è più preoccupante. A Fiorenzuola il fenomeno è stato più abbondante: nel capoluogo della vallata –riferisce il sindaco Compiani- le strade sono percorribili. A Morfasso è sceso almeno mezzo metro: il primo cittadino Croci riferisce che i mezzi per la pulizia, una decina, circolano ininterrottamente.

AGGIORNAMENTO DELLE 7.30
Non si placa la perturbazione che sta portando la neve in tutta l’Italia settentrionale. Stanotte una nuova precipitazione nevosa ha riguardato le valli occidentali del Piacentino. La Valluretta e la Valtidone sono state infatti colpite da una piccola bufera di neve. La giornata di ieri ha fatto registrare due decessi a causa del maltempo. Federico Lugani, di 80 anni, e Gilda Barabino, di 62, sono morti stroncati da malori mentre cercavano di liberare dalla neve il proprio mezzo e l’accesso alla propria abitazione.

NOTIZIA DI MERCOLEDI’ 15 GENNAIO – Piacenza sotto la neve. Disagi ai trasporti, Bobbio senza elettricità

AGGIORNAMENTO DELLE 19,30 – Attimi di paura questa mattina, per una famiglia di Castellarquato che ha visto precipitare sulla propria casa una grossa pianta, ceduta proprio a causa del maltempo. Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita e a riportare lievi danni sono state solo le canaline di scolo della palazzina. I vigili del fuoco sono intervenuti, su richiesta di alcuni residenti, anche a San Polo, dove sulla strada provinciale, si era abbattuto un albero che impediva il passaggio dei veicoli. Il traffico è rimasto bloccato per oltre un’ora prima che i vigili del fuoco riportassero la situazione alla normalità.

AGGIORNAMENTO DELLE 17,30 – La neve ha causato la rottura di alcuni rami che, caduti sulle linee elettriche, ha fatto saltare la luce a Bobbio. Sul posto al lavoro gli operai dell’Enel per cercare di riparare il guasto. Tra i disagi, si segnalano anche i disservizi ai trasporti: a Gossolengo una corriera si è presentata alla fermata con un’ora di ritardo, causando non pochi malumori tra chi aveva intenzione di prendere il mezzo per recarsi al lavoro.

AGGIORNAMENTO DELLE 11,15 – La fitta nevicata che ha interessato Emilia e Lombardia ha provocato disagi ai pendolari. Questa mattina dalla stazione di Piacenza sono stati numerosi i convogli partiti in ritardo, ma i viaggiatori hanno lamentato sopratutto il freddo di molte carrozze. Le Ferrovie dello Stato hanno fatto sapere che sulla direttrice Milano-Bologna, a causa della nevicata in corso, i treni potranno ridurre la velocità.

AGGIORNAMENTO DELLE 10
Il Servizio Infrastrutture stradali e Viabilità della Provincia di Piacenza informa che a partire dalle 4 di questa mattina oltre 100 mezzi spartineve e trattori hanno iniziato a pulire le strade sull’intero territorio provinciale. E’ iniziato il terzo giro dei mezzi sulle arterie piacentine dell’area montana. Al momento non sono state segnalate gravi situazioni di disagio sul territorio provinciale. Si raccomanda assoluta prudenza e si consiglia l’uso di veicoli adeguatamente equipaggiati alle condizioni meteorologiche. Attualmente la perturbazione sta interessando la fascia montana.

NOTIZIA DELLE 8.03
Piacenza e la provincia si sono svegliate questa mattina ricoperte di neve. La nevicata, iniziata nella serata di ieri, sta interessando tutto il territorio provinciale. Sono iniziate fin da subito le operazioni di sgombero della neve, dopo che nel pomeriggio era stato effettuato lo spandimento di sale da parte di Iren Emilia. Si raccomanda però assoluta prudenza e si consiglia l’uso di veicoli adeguatamente equipaggiati alle condizioni meteorologiche. Sono già stati segnalati disagi in provincia causati dalla neve. Mentre in città non sono arrivate le bancarelle del mercato in piazza Cavalli e piazza Duomo. Dalle 5 sono in azione anche le squadre munite di piccole attrezzature spartineve (bob cat) per la pulizia dei marciapiede, piste ciclabili e passaggi pedonali di attraversamento, e le squadre per la rimozione manuale della neve presso le fermate dei bus e gli accessi agli Istituti Scolastici ed edifici pubblici.

Invia la tua foto di Piacenza e Provincia con la neve.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà