Cantiere abusivo sequestrato dalla forestale. Sparito un bosco

18 Gennaio 2013

Trentacinquemila metri quadrati di bosco spariti e il profilo di una montagna rimodellato. Il titolare del cantiere è stato denunciato per i lavori senza autorizzazione, il taglio degli alberi e l’uso improprio di rifiuti. Sui documenti di pianificazione territoriale del Comune di Bobbio infatti non c’era traccia dell’attività di lavorazione degli inerti. All’oscuro anche i proprietari dei terreni dove erano state accumulate le rocce triturate. La Forestale di Bobbio ha sequestrato l’impianto nei pressi della località Cavarelli.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà