Atlantis: due anni di cassa integrazione per i 180 dipendenti

21 Gennaio 2013

È rimasto sul filo del rasoio fino all’ultimo ma, alla fine, è stato raggiunto ufficialmente in Provincia l’accordo definitivo sul caso Atlantis, la fabbrica specializzata in produzione di yacht di lusso di Sariano di Gropparello. Per i 180 dipendenti dello stabilimento, che da più di dieci anni è parte del gruppo Azimut-Benetti, sono state garantite alcune condizioni “cuscinetto” in vista dello stop definitivo alla produzione previsto per il 31 gennaio. L’accordo prevede due anni di cassa integrazione e incentivi per l’uscita dall’azienda. «Siamo riusciti a raggiungere la sottoscrizione finale dell’accordo tra le parti – commenta l’assessore provinciale Andrea Paparo -. Gli elementi divergenti hanno trovato una quadra in queste ultime ore e credo che la mediazione della Provincia abbia giocato un ruolo fondamentale. Ribadisco che l’accordo è il migliore che potessimo raggiungere a partire da determinate condizioni. Resta comunque un forte rammarico per la chiusura dello storico stabilimento».

© Copyright 2021 Editoriale Libertà