Liceo Respighi, tre cortometraggi per “spiegare” ai giovani le Poste

21 Gennaio 2013

20130121-115417.jpg

I ragazzi del liceo Respighi sono i rappresentanti piacentini al concorso “Poste in cortometraggio”, una serie di filmati di massimo 90 secondi per “spiegare” il funzionamento degli uffici postali, la loro storia e il ruolo che hanno all’interno delle comunità locali.
Grazie al coordinamento della professoressa Elena Metti, sette studenti del liceo Respighi hanno dato vita a tre “corti”, che si contenderanno il riconoscimento finale con i coetanei delle scuole di altri territori del centro-nord. A giudicare i lavori sarà una commissione tutta piacentina composta tra gli altri dall’assessore Tiziana Albasi e dal grafico Mauro Ferrari. Tutti i cortometraggi saranno poi pubblicati sulla pagina Facebook delle Poste. “Vogliamo rendere i giovani protagonisti, lasciando la libertà di esprimersi con i loro linguaggi: i primi film arrivati sono davvero tutti molto belli e interessanti”, hanno evidenziato Maria Lucia Girometta e Sergio Federici di Poste Italiane.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà