Il 31 gennaio scade il bollo auto: come e dove si paga

29 Gennaio 2013


Tra le tante scadenze di gennaio non ci si può dimenticare del bollo auto. L’ultimo giorno utile per pagare la tassa, senza mora, è giovedì 31 gennaio 2013. Entro quella data dovrà pagare chi ha la scadenza a dicembre 2012 o ha immatricolato l’auto tra il 22 dicembre 2012 e il 21 gennaio 2013. Se il bollo viene pagato in ritardo, si dovranno corrispondere anche le sanzioni e gli interessi, calcolati in base all’entità del ritardo. Il bollo si può pagare in tabaccheria, in posta, in banca, nelle agenzie di pratiche auto e online con il servizio Bollonet di Aci. La ricevuta del bollo va conservata almeno tre anni. Se il bollo viene pagato dal tabaccaio, la ricevuta è fondamentale perché l’esercente non può accedere all’archivio dei versamenti. Se invece si va in un’agenzia, l’operatore può visualizzare i vecchi pagamenti sull’archivio regionale e può così recuperare quelli pregressi. Cosa si deve fare se arriva la segnalazione di mancato pagamento per un bollo relativo a un’auto che è già stata venduta? O se si riceve un avviso di pagamento per uno o più bolli che in realtà sono stati pagati? Nel primo caso, è necessario verificare in che data sia stata venduta l’auto consultando la copia dell’atto di vendita, se ancora disponibile, o richiedendo una visura al Pra, il Pubblico registro automobilistico. Nel secondo caso, bisogna recuperare le ricevute e verificare i dati.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà