Il giornalista Cazzullo a Roveleto: “La politica non ci risolverà i problemi”

30 Gennaio 2013

AGGIORNAMENTO DELLE 20.15 -“Gli italiani devono essere loro stessi, perché ci sono italiani che ci fanno vergognare, ma ce ne sono tanti di cui essere orgogliosi: piccoli imprenditori, operai, artigiani che reggono il peso della crisi. Abbiamo un grande potenziale di sviluppo, nel mondo c’è richiesta dei nostri prodotti. Ripartiamo da lì”. Così Aldo Cazzullo parla della una ultima fatica “L’Italia s’é ridesta” in cui trasmette un messaggio di fiducia sul futuro del Paese.
Gli abbiamo chiesto anche delle prossime elezioni politiche: “La politica – afferma – ci ha delusi e non ci risolverà i problemi, la riscossa va ritrovata dentro di noi. Il ritorno alle urne é comunque un aspetto positivo: la speranza é che nasca un governo con cinque anni di mandato e che possa rimediare ai danni dei predecessori”.

ALDO CAZZULLO A ROVELETO -Il noto giornalista Aldo Cazzullo sarà stasera a Roveleto di Cadeo a presentare il suo ultimo libro “L’Italia s’è ridesta”. Alle 21 al Centro parrocchiale Maria Orsola, l’inviato del Corriere della Sera spiegherà al pubblico che cosa lo ha spinto a scrivere questo libro: «L’Italia oggi è un Paese di cattivo umore – dice – ma in realtà non è così, attraverso il racconto di quindici città, da Torino a Bari, passando per l’Aquila nel mio viaggio realizzato per il Corriere, ho visto un’Italia spaventata, impaurita dal futuro. Ma sono convinto che il nostro Paese abbia davanti a sé una grande occasione di ripresa e di sviluppo. Una chance di rinascita, una nuova stagione».

© Copyright 2021 Editoriale Libertà