La Provincia “denuncia” lo Stato: “Ci deve sette milioni di euro”

30 Gennaio 2013

La Provincia ha approvato in giunta un’azione giudiziale per chiedere 7 milioni e 564mila euro di trasferimenti erariali mai erogati da Roma riferiti al periodo compreso tra il 1998 e il 2005. “Chiediamo quanto ci spetta perché la situazione è al limite del paradossale – commenta l’assessore provinciale al bilancio, Paolo Passoni – dalle prime stime, sembra che il rispetto del patto di stabilità ci assegnerà un obiettivo di dieci milioni di euro: non è mai stato così alto. Contemporaneamente, i trasferimenti dello Stato diminuiranno di altri cinque milioni di euro. In queste condizioni qualcuno mi deve spiegare come faremo a rispettare il patto di stabilità. È praticamente impossibile”. La Provincia aveva già inviato a Roma una nota di sollecito lo scorso 6 novembre. Ma quella lettera non ha mai ricevuto risposta. Nei prossimi giorni, quindi, il presidente Massimo Trespidi provvederà a individuare il legale patrocinante dell’ente.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà