Giovani e precarietà: 130 ragazzi piacentini coinvolti nell’indagine del Comune

1 febbraio 2013


Scuola, lavoro, amici, coppia e famiglia. Sono questi i settori di indagine della ricerca sulla precarietà giovanile avviata dai comuni di Piacenza, Cesena e Modena. I ragazzi piacentini coinvolti sono 130 e appartengono ai gruppi di aggregazione seguiti dal Comune. L’obiettivo è quello di conoscere più approfonditamente il fenomeno della precarietà al fine di orientare al meglio gli interventi degli enti locali.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE