Quasi 300 kg di cibo a testa diventa spazzatura: caffexpò sbarca a Bruxelles

01 Febbraio 2013

Sarà Paola Testori Coggi, biologa milanese, Direttore generale per “Salute e consumatori” alla Commissione europea e tra i dieci italiani più influenti di Bruxelles, la Guest speaker del Caffexpò che si terrà per la prima volta a Bruxelles il prossimo 7 febbraio, co-organizzato dal Laboratorio d’Ateno della Cattolica ExpoLAB e da Expo 2015, oltre che dal centro di Ricerca Opera dell’Università Cattolica.

Ad introdurre il Caffexpò del 7 febbraio “Food Waste: the challenge for food security and safety” sarà, oltre al prof. Cocconcelli, il dott. Paolo Alli vice commissario generale di EXPO 2015. “Il tema dello spreco di cibo è uno dei principali paradossi del nostro tempo” stigmatizza Ettore Capri, direttore del centro di ricerca Opera. “Da un lato una parte importante della popolazione mondiale non riesce a nutrirsi a sufficienza, mentre in una piccola ma importante parte del pianeta si sprecano grandi quantità di cibo e di risorse per produrre il cibo. Il problema va contrastato coinvolgendo tuti gli attori della catena alimentare ”.

Durante il Caffexpò, attraverso le domande dello studente internazionale della Scuola di dottorato Agrisystem Alexandru Marchis, si esploreranno con l’aiuto di Paola Testori Coggi le strategie dell’Unione Europea per ridurre e prevenire lo spreco di cibo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà