Anche Piacenza promuove il “Manifesto per città amiche dei pedoni”

07 Febbraio 2013

C’è anche il Comune di Piacenza, tra le 40 municipalità italiane che hanno aderito al “Manifesto per città amiche dei pedoni”, promosso dai sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil con l’Osservatorio per l’educazione stradale e la sicurezza della Regione Emilia Romagna e il Centro Antartide di Bologna.
L’iniziativa mira a sensibilizzare le istituzioni e i cittadini sull’importanza di tutelare il diritto alla mobilità sostenibile e a una viabilità accessibile per i pedoni, con particolare riferimento all’incolumità degli anziani e dei bambini, nonché all’eliminazione delle barriere architettoniche per le persone disabili. Ideato all’interno della campagna nazionale “Siamo tutti pedoni”, il “Manifesto” ricorda l’importanza di “educare alla coscienza dei diritti ma anche dei doveri sulla strada”, “reprimere i comportamenti aggressivi di chi guida”, “insegnare a camminare con prudenza e rispettando le regole”.

“Abbiamo sottoscritto volentieri questo appello – spiega l’assessore alla Città Sostenibile Luigi Rabuffi – perché ne condividiamo appieno i contenuti: dal richiamo al fatto che chi si sposta a piedi non inquina, alla constatazione che la strada è uno spazio pubblico per eccellenza e, come tale, deve essere fruibile in sicurezza e in un’ottica non di prevaricazione, ma di condivisione. Purtroppo, i dati nazionali non sono confortanti: 589 pedoni sono stati vittime di incidenti mortali nel 2011 e ben 21 mila sono rimasti feriti. Anche a fronte di queste statistiche – rimarca Rabuffi – occorre un impegno congiunto per la prevenzione, che passa attraverso la realizzazione di percorsi ciclopedonali protetti, strumenti di moderazione della velocità delle auto come le zone 30 che i piacentini ormai conoscono bene, o attività che aiutino a riscoprire la bellezza di una passeggiata, a cominciare dal Pedibus che nella nostra città coinvolge tanti alunni delle primarie e i nostri preziosi accompagnatori volontari”.

Oltre a Piacenza, hanno aderito al “Manifesto delle città amiche dei pedoni” i Comuni di Ancona, Arezzo, Bari, Barletta, Bologna, Bolzano, Brescia, Cosenza, Enna, Fermo, Ferrara, Grosseto, La Spezia, Latina, Lecce, Lodi, Macerata, Mantova, Matera, Milano, Modena, Monza, Napoli, Novara, Padova, Parma, Pavia, Pistoia, Reggio Emilia, Rieti, Rimini, Rovigo, Taranto, Torino, Trapani, Trento, Udine, Verbania, Verona.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà