Colpo da 100mila euro alla Paver: rubati 10 chilometri di rame

07 Febbraio 2013

La banda del rame torna a colpire nel Piacentino e lo fa riuscendo a rubare addirittura dieci chilometri di materiale. Vittima nella notte la Paver di Borgotrebbia, uno dei quattro siti italiani che fanno capo all’ingegnere piacentino Giuseppe Parenti e danno lavoro a 260 dipendenti dall’Emilia alla Toscana. Il colpo è andato a segno a Borgotrebbia dove lavorano 80 persone. Lo stabilimento è stato messo a soqquadro e ci vorranno almeno dieci-quindici giorni per riprendere le regolari attività. I ladri sono riusciti a entrare nella struttura e hanno tagliato i fili di rame degli impianti, mettendo fuori uso tutta l’attrezzatura. Ancora impossibile quantificare il danno totale, che potrebbe aggirarsi intorno ai centomila euro e che potrebbe costringere l’azienda piacentini a ricorrere alla cassa integrazione per decine di lavoratori. Del caso si sta occupando la polizia, la scientifica è intervenuta sul posto per i primi rilievi del caso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà