Macchinette videopoker ancora nel mirino dei ladri. Spariscono 5 mila euro

14 Febbraio 2013

Ruba 5.000 euro d’incasso di un videopoker, denunciato 23enne
Ha sgonfiato le gomme del furgone del dipendente di una ditta di videogiochi di Podenzano per impedirgli di inseguirlo, poi ha atteso che uscisse da un bar della zona per rubargli dal sedile posteriore l’incasso della macchinetta, 5.000 euro in monetine, contenute in un sacchetto. La vittima del furto ha tentato d’inseguire il malvivente ma l’uomo è riuscito a scappare a bordo di un’autovettura.
Le indagini dei carabinieri hanno portato all’identificazione del ladro che probabilmente ha agito con l’aiuto di alcuni complici: la vittima ha riconosciuto l’uomo, pregiudicato, attraverso alcune foto. Il 23enne di origine milanese, residente in un campo nomadi, è stato denunciato per furto aggravato.

Obiettivo di alcuni malviventi era anche la macchinetta videopoker di un bar di Fiorenzuola.
L’allarme del locale è scattato facendo intervenire i metronotte e carabinieri, i quali hanno riscontrato che i ladri avevano tentato di aprire e smurare il cambiamonete del bar ma erano stati messi in fuga dall’arrivo tempestivo dei metronotte. I malviventi sono riusciti a impossessarsi del fondo cassa del bar.

Sparavera, nel campo innevato spuntano due macchinette videopoker
Due macchinette videopoker sono state ritrovate questa mattina in località Sparavera nei pressi di Gerbido alle porte di Piacenza. Sicuramente si tratta del bottino che i malviventi sono stati costretti ad abbandonare. Le macchinette sono state notate da un operatore di Iren che ha avvisato la polizia. Non è ancora stato identificato il locale dal quale sono state rubate.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà