Zerba e Cerignale: i più “vecchi” e piccoli dell’Emilia Romagna

14 Febbraio 2013

La provincia di Piacenza è la seconda più “anziana della regione”, subito dopo Ferrara, con il 24,4% di cittadini ultra sessantacinquenni. Non è l’unico podio conquistato dal territorio piacentino in Emilia Romagna come emerge dall’ultimo censimento Istat delle popolazioni e abitazioni in Italia: i paesi montani di Zerba e Cerignale vantano la percentuale più elevata di over 65, rispettivamente il 62% e il 53,5%, degli abitanti. A Zerba, in assoluto il comune più vecchio di tutta la regione, il rapporto è di circa 2000 anziani ogni 100 giovani; il paese inoltre ha registrato la maggiore variazione percentuale negativa (-34,3%) per perdita di residenti. Nella provincia piacentina ci sono anche i due comuni meno abitati dell’Emilia Romagna: attualmente solo 92 persone hanno la residenza a Zerba mentre gli abitanti di Cerignale sono 155. I dati che interessano la situazione regionale mettono in evidenza che l’Emilia Romagna è anche la regione con la più elevata incidenza di cittadini non italiani: in dieci anni sono passati da 135.946 a 452.036, con una crescita pari al 232,5%, nettamente superiore al dato nazionale (201,8%).

© Copyright 2021 Editoriale Libertà