No all’eolico industriale: i comitati chiamano a raccolta i cittadini

15 febbraio 2013


Un’assemblea pubblica per discutere del “caso Nicelli” nel territorio tra Farini e Ferriere. Il comitato Tutela paesaggio, con la Rete resistenza crinali e i comitati che si oppongono all’eolico industriale, ha organizzato per martedì sera, alle 21, nella sede dell’ex Circoscrizione 3, un confronto pubblico, al quale interverranno, tra i relatori, Massimo Bolognesi (Ambiente e territorio di Ravenna), l’assessore regionale all’ambiente Sabrina Freda ed altri esperti dei comitati contro l’eolico industriale. “Il vento sul nostro Appennino è insufficiente per garantire la produttività degli impianti eolici” hanno detto i referenti del comitato. La normativa che regola l’installazione delle pale eoliche limita gli impianti a quelli che garantiscono alta efficienza produttiva e distanze minime dalle abitazioni: noi chiediamo che i progetti di eolico selvaggio sui territori tutelati vengano stoppati in sede di valutazione di impatto ambientale”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE