Etichette e informazioni sui prodotti alimentari: nuove regole

19 febbraio 2013

Come rendere il consumatore responsabile delle proprie scelte d’acquisto dandogli una corretta informazione sulle caratteristiche dell’alimento che porta sulla propria tavola? Se ne è parlato al Caffexpò di oggi, alla Cattolica di Piacenza: ospite dell’incontro la dottoressa Silvia Bolognini, autrice della monografia “La disciplina della comunicazione business to consumer nel mercato agroalimentare europeo” che, stimolata dalle domande della giovane dottoranda Agrisystem Francesca Lotta ha illustrato il progetto ambizioso del legislatore europeo, che si traduce in un ampliamento delle funzioni demandate alla comunicazione nel mercato agro-alimentare e, di conseguenza, in maggiori responsabilità per il consumatore europeo.

La comunicazione nel mercato agro-alimentare beneficia da tempo di un’attenzione costante da parte delle istituzioni europee e ha visto negli anni aumentare sensibilmente il numero degli interventi normativi e di natura programmatica che, direttamente o indirettamente, la chiamano in causa. Ciò dimostra con evidenza che l’interesse del legislatore europeo nei confronti di tale tema si è intensificato. Significativa, sotto tale profilo, è la constatazione che, nel solo triennio 2009-2011, sono stati adottati sia norme di portata generale, come il reg. Ue n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, sia talune disposizioni nell’ambito di un provvedimento più specifico, quale il reg. Ce n. 66/2010, relativo al marchio europeo di qualità ecologica, finalizzate a porre le basi, seppure con grande cautela, di un’eventuale estensione, anche al settore agro-alimentare, della etichettatura ambientale europea (meglio conosciuta come Ecolabel Ue).

Da non dimenticare poi le misure del «Pacchetto qualità», attraverso le quali la Commissione europea mira a contribuire allo sviluppo di una politica di qualità dei prodotti agro-alimentari europei incentrata sulla realizzazione di una comunicazione più efficace ai consumatori.

LE NUOVE REGOLE PER LE INFORMAZIONI SUI PRODOTTI ALIMENTARI

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE