E’ scomparsa Liliana Maestri “principessa” del foro piacentino

05 Marzo 2013

E’ scomparsa all’età di 81 anni Liliana Maestri, tra le prime donne piacentine a indossare la toga. Era iscritta all’ordine degli avvocati dal 1960, e aveva dedicato la vita all’avvocatura. Liliana Maestri era nata a Piacenza perché il papà, dipendente delle ferrovie, si era trasferito da Parma per motivi di lavoro.  Aveva iniziato la pratica legale in via Roma dall’avvocato Piero Piatti e poi aveva aperto uno studio tutto suo. Negli anni Settanta e Ottanta si era impegnata insieme al professor Aldo Cessari, uno dei giuslavoristi più noti, nell’assistenza legale alla Sip, come allora si chiamava la società monopolista delle telecomunicazioni. A portare avanti lo studio di Liliana Maestri è il figlio, l’avvocato Stefano Dall’Argine. Quando non indossava la toga Liliana Maestri si dedicava alle sue passioni. La musica, per esempio, classica e lirica. Una passione che l’aveva portata a  fondare la Società dei concerti di Piacenza, con l’obiettivo di diffondere l’amore per la musica da camera principalmente. Ma c’è la sua firma anche sulla nascita in città del Soroptimist, che per un periodo ha presieduto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà