Scuola, verso la rivoluzione dei libri digitali. Superato l’esame delle iscrizioni on line

08 Marzo 2013

Dopo le iscrizioni on line, i libri digitali. È l’obiettivo per il 2014 indicato da Giovanni Biondi, capo dipartimento per la programmazione del Ministero per la pubblica istruzione, oggi alla Fondazione di Piacenza e Vigevano per le giornate del corso di aggiornamento per insegnanti di storia: 180 i docenti presenti. “Il digitale – ha affermato Biondi – va letto come opportunità. Abbiamo una generazione digitale di studenti nelle scuole e quindi dobbiamo favorire l’incontro tra le generazioni analogica e digitale. Con le iscrizioni on line è andata molto bene, le ha recepite il 70% dei genitori, significa che abbiamo raggiunto 1 milione e 570 mila persone”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà