Finti tecnici Telecom aggrediscono e rapinano anziana di 76 anni

12 Marzo 2013

Con la scusa di eseguire delle prove tecniche, due giovani tunisini si sono introdotti nell’abitazione di una 76enne a Pontenure, l’hanno derubata e aggredita. I carabinieri sono risaliti a loro grazie all’occhio attento di una barista che li ha notati mentre gettavano nell’immondizia dei gioielli di bigiotteria appena rubati all’anziana. A incastrarli inoltre una cartellina contenente il nome di uno dei due, dimenticata nell’abitazione svaligiata. I giovani sono stati arrestati insieme a un terzo complice. Sono tutti ventenni. I telefoni hanno confermato gli spostamenti dei tre nella zona di Pontenure al momento dei fatti, che risalgono a gennaio. I tabulati hanno inoltre dimostrato i ripetuti contatti dei tre con i compro oro, che lascia intendere che siano professionisti del mestiere. Gli arresti sono avvenuti ieri a Lodi e a Casalpusterlengo dove risiedono i tunisini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà