Adunata Alpini, Piacenza promossa dalla delegazione militare: “Città prestigiosa”

13 Marzo 2013

Sopralluogo piacentino questa mattina per la delegazione militare degli alpini in vista dell’Adunata nazionale di maggio. Una decina di alti ufficiali guidati dal colonnello Maurizio Plasso, sottocapo di Stato Maggiore del Comando Truppe Alpine di stanza a Bolzano, hanno ispezionato i luoghi delle cerimonie ufficiali: dall’arrivo della bandiera di guerra alla sfilata dei reparti in Arme, dalla cittadella alpina al campo Daturi all’ammaina bandiera in piazza Cavalli. “Abbiamo trovato una città accogliente e una piazza, piazza Cavalli appunto, che oltre ad essere un luogo prestigioso, ci sembra adatto ai nostri schieramenti”. Ad accompagnare il colonnello Plasso, c’era il tenente colonnello Camillo Della Nebbia, comandante facente funzioni del 1° reggimento alpini artiglieria di montagna, di stanza a Fossano. Saranno i suoi uomini a sfilare durante la parata di domenica 12 maggio e negli altri momenti solenni. A Piacenza saranno presenti due compagnie del reggimento artiglieria di montagna per un totale di circa 150 militari. Altri cinquanta proverranno dalle varie specialità alpine e saranno impiegati nella cittadella allestita al campo Daturi. I reparti alpini in arme alloggeranno nella caserma del II reggimento Genio Pontieri. Presente al sopralluogo di oggi anche il presidente della Sezione alpini di Piacenza, Bruno Plucani.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà