Assegni di maternità e contributi ai nuclei familiari numerosi, si raccolgono le domande

15 Marzo 2013

Il Comune di Piacenza ha avviato la raccolta delle domande per la corresponsione degli assegni di maternità e dei contributi a favore dei nuclei familiari con almeno tre figli minori per l’anno 2013.
Per quanto riguarda l’assegno di maternità, il Comune riconosce il diritto a favore delle madri che non beneficiano, o beneficiano solo in parte, del trattamento previdenziale dell’indennità di maternità (per nascita di figli, per ogni minore adottato o in affidamento preadottivo). Per l’anno 2013 l’importo mensile è di 334,53 euro per 5 mesi, per complessivi 1.672,65 euro, mentre il reddito (Ise 2012), per fruire del contributo non deve superare limiti che vanno da 30.339,73 euro per nuclei familiari di 2 componenti, sino a 66.607,90 euro per nuclei familiari di 8 componenti, in entrambi i casi comprendendo il nuovo nato. L’assegno è concesso anche a cittadine comunitarie e a cittadine non comunitarie in possesso di carta di soggiorno o, in caso non ne disponessero, in possesso dello status di rifugiate politiche e di protezione sussidiaria.

Per quanto riguarda i contributi ai nuclei familiari numerosi, ne possono beneficiare le famiglie che contino almeno tre figli di età inferiore a 18 anni, residenti nel Comune di Piacenza e il cui reddito (Ise 2012) non superi determinati limiti: da 23.351,10 euro per nuclei familiari di 4 componenti, sino a 34.398,92 euro nel caso di 8 componenti. Chi richiede il contributo – corrisposto per un massimo di 139,49 euro mensili per 13 mensilità (totale annuo 1.813,37 euro) – deve essere cittadino italiano, comunitario o extracomunitario in possesso dello status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

Per eventuali richieste di informazione è possibile telefonare al numero 0523-492380 oppure, per ulteriori dettagli, consultare il sito www.comune.piacenza.it .

© Copyright 2021 Editoriale Libertà