Capotreno piacentino trova 42mila euro e li consegna alla Polfer: “Fatto il mio dovere”

25 Marzo 2013

Una borsa abbandonata in treno con dentro oltre 40mila euro: è quanto ha scoperto Antonio Postorino, un capotreno piacentino in servizio sulla linea Piacenza-Bologna. Sabato pomeriggio Postorino, noto in provincia anche per la sua attività sindacale all’interno della Fit-Cisl, è salito a bordo del convoglio regionale partito da Milano e arrivato alla stazione centrale di Bologna. Qui, come da prassi, ha ispezionato le carrozze e notato un borsone. Ha così chiamato la polizia ferroviaria, che lo ha aperto, scoperto l’ingente quantitativo di banconote, suddivise in mazzette da 50, 100 e 200 euro oltre ad un computer portatile ed alcuni effetti personali.
La somma totale è di 42.500 euro, il denaro è sotto sequestro, a reclamarlo sarebbe stato un cittadino francese, che sarà presto ascoltato dalla Polfer di Bologna. “Non ho fatto niente altro che il mio dovere”, ha commentato Postorino.

Antonio Postorino

© Copyright 2021 Editoriale Libertà