Bicentenario Verdiano, i funzionari della presidenza del Consiglio a Villa Verdi

28 Marzo 2013

Secondo giorno di visita in terra piacentina per i funzionari della Presidenza del Consiglio dei Ministri Anna Villari e Luigi Sant’Andrea, responsabili del Comitato nazionale per le celebrazioni Verdiane. Dopo il sopralluogo di ieri in città, i due funzionari hanno fatto tappa nel pomeriggio di oggi a Villa Verdi a Sant’Agata di Villanova, accompagnati dal vicepresidente della Provincia di Piacenza Maurizio Parma e da Angiolo Carrara Verdi, erede della famiglia del compositore. Lì i due funzionari hanno potuto verificare i lavori di restauro necessari a Villa Verdi.

Proprio nei giorni scorsi il Comitato per le celebrazioni Verdiane ha infatti deciso lo stanziamento di un milione e 60mila euro per il restauro della Villa e l’individuazione di un nuovo percorso espositivo all’interno della stessa dimora. La visita di oggi fa dunque seguito all’invito rivolto dai rappresentanti delle istituzioni piacentine ai vertici del comitato per le celebrazioni Verdiane a partecipare ad un itinerario speciale per conoscere i luoghi delle origini del compositore Giuseppe Verdi di cui, appunto, nel 2013 si celebra il bicentenario della nascita.

A seguito del sopralluogo, a cui ha preso parte anche il dirigente del Servizio Turismo, marketing, sport e cultura della Provincia di Piacenza Fabrizio Bernini, nella casa che Giuseppe Verdi abitò per lungo tempo e alla quale amava sempre tornare dai suoi viaggi in Italia e in Europa, la delegazione romana ha incontrato il sindaco di Villanova Romano Freddi e l’assessore Paolo Ramelli. Obiettivo dell’incontro è stato avviare un ragionamento sulla viabilità esistente di accesso a Villa Verdi con un occhio di riguardo al ponte di via Verdi, al ponte di ingresso da Busseto e a una riqualificazione urbana connessa al parcheggio poco distante dalla Villa.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà