Luna Park, si decide martedì.
Si punta allo stadio

29 Marzo 2013

Il polverone sollevato dalla volontà di ospitare il Luna Park nel parcheggio di viale Malta ha portato organizzatori e amministratori al dietrofront. La svolta si deve al gestore delle attrazioni Carlo Manucci che ha ritirato la sua richiesta, seppur a malincuore, “per senso di responsabilità e perché voglio bene a Piacenza, se questa soluzione è motivo di disagio e tensione allora soprassediamo” ha detto ieri ai giornalisti. C’è rammarico perché, forte della delibera della giunta Dosi, Manucci aveva già preparato tutto il materiale promozionale per viale Malta; le reazioni alla location con 200 firme subito contrarie e la forte presa di posizione della vicina clinica Sant’Antonino lo hanno fatto tornare sui suoi passi e all’indomani della retromarcia si dice ancora spiazzato.
Ora è tutto da rifare. Si parla dell’alternativa stadio, dove il luna park si era svolto con successo in passato, ma bisognerà valutare tutte le possibilità senza dimenticare che nel mese di maggio, dal 10 al 12, sono attesi gli alpini.
La giunta Dosi, in primis il sindaco e l’assessore Tarasconi, incontreranno gli organizzatori dopo le festività di Pasqua.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà