Emergenza maltempo, Confagricoltura: “Cereali a rischio asfissia radicale”

05 Aprile 2013

Il maltempo sta provocando seri problemi anche all’agricoltura, e la conta dei danni è destinata inevitabilmente a salire. “Il dissesto idrogeologico sta colpendo duramente le nostre colline e si sono registrati danni anche nei vigneti – spiega Enrico Chiesa, Presidente di Confagricoltura Piacenza – ovunque registriamo danni ingenti nelle campagne per questa emergenza che non è solo idrogeologica, ma anche agraria”.”Ormai da settimane i terreni sono fradici di pioggia. I cereali sono a rischio di “asfissia radicale”. L’eccesso di pioggia renderà impraticabili i campi ancora per alcune settimane causando ulteriori ritardi”.

Il Consorzio di Bonifica di Piacenza in merito alle ultime intense precipitazioni verificatesi nelle ultime giornate fa sapere che le opere di bonifica hanno consentito di contenere gli effetti di una precipitazione piovosa intensa e prolungata che non è stata in alcun modo assorbita dai terreni in quanto già saturi di acqua dalle piogge dei giorni scorsi e dalle abbondanti nevicate invernali. Gli impianti idrovori di Casino Boschi in comune di Sarmato, di Finarda e di Armalunga in comune di Piacenza e di Zerbio e Fossadello in comune di Caorso e la cassa di espansione di Piacenza sono entrate in funzione, e sono costantemente presidiate dal personale del Consorzio.

CONFAGRICOLTURA – EMERGENZA MALTEMPO

CONSORZIO DI BONIFICA – COMUNICATO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà