Truffa in tabaccheria: “Esco a spostare l’auto”, cliente sparisce con 870 euro

06 Aprile 2013

I trucchi per trarre in inganno i cittadini sembrano essere infiniti: questa volta le vittime di una “fulminea” truffa sono i titolari di un bar tabaccheria di via Colombo. Ieri pomeriggio un uomo italiano di circa 45 anni, è entrato in negozio chiedendo una ricarica di 870 euro sulla propria carta Postpay. Appena il versamento è stato effettuato, il “finto” cliente si è scusato dicendo di dover spostare urgentemente l’autovettura che stava intralciando il traffico e senza dare il tempo al titolare di controbattere si è dileguato senza saldare il conto. Il tabaccaio ha immediatamente contattato la polizia postale nel tentativo di bloccare il conto corrente sul quale erano stati versati gli 870 euro ma il truffatore era già riuscito a prelevare ben 610 euro. La polizia sta svolgendo le indagini del caso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà