“Cuncertass” del primo maggio, concorso fotografico sulla “Pausa pranzo”

12 Aprile 2013

La folla che  l’anno scorso  ha invaso il cortile della Coop di Sant’Antonio  nonostante il diluvio,  ha confermato  come il “Cuncertass”  sia definitivamente  da annoverare tra  quegli  eventi ciclici,  ormai  tradizionali e  imprescindibili nel calendario dei  piacentini. Per  onorare  la generosa risposta del pubblico e dare nuovo smalto ad un festival  così  vissuto,  il “Cuncertass” quest’anno cresce ancora. L’ottava edizione offrirà più musica, più creatività, più arte, più iniziative. La manifestazione  è  organizzata  e sostenuta  dal Collettivo Cuncertass  (presieduto da Luca Esposito e Paolo Cammi,  con la  direzione artistica di Pietro Corvi), la  cruciale  collaborazione  dei Giovani Democratici e  il sostegno della  Cgil di Piacenza,  cui va il  merito, ormai  decennale,  di aver radicato  a Piacenza un  festival musical-culinario con tutti i crismi  dedicato alla celebrazione della  Festa dei Lavoratori.

In programma anche quest’anno il concorso fotografico. Se l’anno scorso i partecipanti avevano fornito alla mostra appositamente allestita una cinquantina di scatti ispirati al tema “Mani al lavoro”, quest’anno dovranno cimentarsi sul soggetto “Pausa pranzo”. Stessa tematica anche per il nuovo concorso letterario, alla prima edizione.
La scelta dell’argomento, pensata anche quest’anno per onorare in maniera creativa la Festa dei Lavoratori, ricorda in qualche modo le prime storiche conquiste sindacali legate agli orari di lavoro: la pausa pranzo è un momento di relax in cui “staccare” per nutrirsi, riposare la mente e il fisico e spezzare la giornata lavorativa. I partecipanti, senza alcuna discriminazione di età e preparazione, avranno assoluta libertà tecnica, linguistica e di ricerca nell’interpretazione del tema.

l Cuncertass di quest’anno porta con sè altre novità, come il “gemellaggio” con il contest musicale “Wanted PrimoMaggio” in seno alla “Carovana dei festival” di cui fa parte anche la storica kermesse piacentina “Orzorock”; e la serata “warm-up” di anteprima, sabato 27 aprile al circolo Arci di San Bonico, con una mostra retrospettiva di volantini e manifesti di eventi e festival piacentini aperta al contributo di tutti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà