Arresto cardiaco: Lorella Cuccarini elogia Piacenza capofila nel soccorso

15 Aprile 2013

Le morti improvvise per arresto cardiaco, in Italia, sono 70mila ogni anno; 200 ogni settimana. Una ogni otto minuti . Numeri ricordati da Lorella Cuccarini nel blog sull’Huffington Post italia. La testimonial dell’Associazione “Trenta ore per la vita” riflette sul tema delle morti per infarto e lo fa mettendo in luce l’incredibile lavoro svolto da Progetto Vita a Piacenza. “Lo sapete –chiede Cuccarini- che su 100 persone colpite da arresto cardiaco, a Roma se ne salvano solo 2 e a Piacenza 35? Come mai? Perché questa enorme sproporzione? Semplicemente – spiega il noto volto televisivo – perché Piacenza è una città che ha lanciato un importante progetto pilota e ha fatto cultura del primo soccorso. E’ anche sulla base di questa forma di cultura che un Paese può essere definito civile”. Cuccarini conclude risaltando l’importanza del defibrillatore: “Ognuno di noi può fermare il tempo. Pochi minuti che possono fare la differenza tra la vita e la morte”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà