Ladri al campo del Gragnano, rubati computer e bevande

17 Aprile 2013

“E’ ormai una consuetudine: almeno una volta all’anno ci fanno visita e arraffano tutto ciò che possono”. E’ sconsolato Alberto Ballarini, presidente del Gragnano calcio: per la seconda volta nel giro di un anno, i ladri hanno fatto irruzione nella sede della società neroverde, forzando il portone dell’ingresso principale. Non si sono fermati al magazzino-attrezzi, dove sono solitamente riposti i materiali tecnici, ma, nella notte tra lunedì e martedì, si sono poi spinti anche all’interno del bar situato a fianco della tribuna del San Michele. “Hanno portato via tutto quanto – continua Ballarini – dalle affettatrici alle bevande, non hanno risparmiato proprio nulla”. Dopodiché i malviventi hanno dedicato le loro attenzioni agli uffici della segreteria: un computer, una stampante e, ovviamente, danni alle porte di accesso ai locali. Dalle prime stime sommarie, ammonterebbero a circa 3 mila euro i danni subiti dalla società trebbiense. “Fortunatamente, a parte qualche pallone, non hanno pensato alle mute da gioco: ci saremmo trovati in grande difficoltà, domenica, in vista della giornata di campionato”.
L’allarme è stato lanciato dal magazziniere che, giunto ieri in primissima mattina al Comunale, resosi conto dell’accaduto, ha immediatamente lanciato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del comando di San Nicolò.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà