Piacenza

Tre persone salvate dal defibrillatore in una settimana. Stamattina un altro caso

19 aprile 2013

Un’altra vita salvata grazie all’utilizzo del defibrillatore. E’ accaduto stamattina in città. Un uomo di 50 anni si è sentito male ed è stato soccorso dai sanitari del 118 che lo hanno salvato grazie al prezioso strumento. Il paziente è fuori pericolo e sta bene, ora è ricoverato presso il reparto di Cardiologia dell’ospedale di Piacenza. E’ particolarmente soddisfatta del traguardo raggiunto la dottoressa Daniela Aschieri responsabile di “Progetto Vita” a Piacenza, progetto sostenuto anche dalla nota conduttrice televisiva Lorella Cuccarini che proprio alcuni giorni fa ha elogiato il metodo diffuso sul nostro territorio che permette di avere una mortalità più bassa rispetto ad altre province. “In una settimana – ha sottolineato Aschieri – abbiamo salvato tre vite”. Il primo episodio risale al 13 aprile a Gossolengo dove, grazie all’utilizzo del defibrillatore collocato davanti al Comune, una cittadina ha salvato un uomo. Poi è toccato ai vigili del fuoco salvare un’altra persona che si era sentita male in viale Dante. “Chiunque può utilizzare il defibrillatore, anche un cittadino che, con un semplice gesto, può fare una cosa molto grande – ha concluso Daniela Aschieri -. L’importante è sensibilizzare tutti sul tema e rendere sempre più capillare la presenza di questo prezioso apparecchio”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE