Assolto automobilista: il ciclista sbandò in modo imprevedibile

26 Aprile 2013

“Una sbandata del tutto imprevedibile, l’automobilista non ha colpa”. L’avvocato Paolo Veneziani che assiste un 72enne piacentino, che il 25 agosto del 2011 travolse in via XXIV Maggio a Piacenza un 46enne di Bobbio, ha concluso così la sua arringa con una richiesta di assoluzione. Lo stesso aveva fatto poco prima il pubblico ministero Arturo Iacovacci. Anche per quest’ultimo il ciclista aveva sbandato in modo troppo repentino perché l’automobilista potesse evitarlo. La sentenza del giudice Italo Ghitti ha assolto il conducente della vettura.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà