Frane: Piacenza ignorata non “compare” nella lista emergenze

26 Aprile 2013

Il Consiglio dei ministri non ha ancora stanziato nessun finanziamento per i fenomeni di dissesto idrogeologico che hanno causato più di 120 milioni di euro di danni in regione, nel solo mese di marzo. L’emergenza frane non compare infatti nella lista delle questioni che impongono un intervento della “massima urgenza” contenuto nel decreto legge approvato lo scorso 24 aprile. Sono state previste misure per il terremoto a Modena, la ricostruzione in Abruzzo, il porto di Piombino, l’emergenza rifiuti a Palermo e addirittura Expo 2015. Non è stata inserita Piacenza, né Parma, nonostante le rassicurazioni del ministro all’ambiente Corrado Clini. Forse il passaggio di Governo ha rallentato l’erogazione dei fondi per lo stato di emergenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà