Expo 2015, la Regione punta sulla Faggiola: “Valorizzeremo le eccellenze”

30 aprile 2013


L’appuntamento con l’Expo 2015 si avvicina e il territorio piacentino ha fatto la prima mossa per assicurarsi un ruolo di visibilità sull’importantissimo palcoscenico internazionale milanese, mettendo in campo le numerose eccellenze agroalimentari del nostro territorio. Teatro del progetto, che vede coinvolti numerosi enti e associazioni del territorio, sarà la società Faggiola di Gariga che ricopre un ruolo di primo piano nel settore agroalimentare e turistico piacentino: “Stiamo creando un calendario di iniziative della durata di sei mesi a partire da maggio 2015 – ha spiegato il presidente della Faggiola, Roberto Belli – porteremo avanti i laboratori che abbiamo sviluppato in questi anni e creeremo serate a tema in cui i protagonisti saranno gli eccellenti prodotti locali: vini, formaggi, salumi e ortaggi”.

L’evento, dedicato a biodiversità ed educazione alimentare, in linea con il tema guida dell’expo, è stato presentato nella sala consiglio della Provincia di Piacenza che coordina tutti i soggetti coinvolti: “È fondamentale la sinergia che si sta sviluppando tra associazioni ed istituzioni locali – ha commentato il presidente Trespidi – per noi è fondamentale creare una vetrina, in questo caso la Faggiola, per far incontrare le aziende agroalimentari piacentine con tutti i soggetti economici”. Il progetto “Faggiola-Expo 2015”  ha ricevuto, primo in regione, il logo ufficiale dell’Emilia Romagna per l’esposizione universale, oggi pomeriggio rappresentata dall’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni, il quale ha confermato il sostegno economico alle attività della società piacentina, definita leva fondamentale di un progetto turistico rurale in via di sviluppo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE