Maltempo, pressing su Roma da Regione e Provincia: “Stato di emergenza”

02 Maggio 2013

Toccherà al nuovo Governo Letta dare risposta all’Appennino emiliano romagnolo, messo in ginocchio dall’ondata di maltempo di marzo e dimenticato dall’ultimo Consiglio dei ministri. Pressing su Roma è stato fatto sia da Bologna che da Piacenza. Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, ha inviato una lettera al neo premier Enrico Letta, sollecitando un’azione del Governo “per il celere riconoscimento della dichiarazione di stato di emergenza”. Per far fronte agli interventi più urgenti, la Regione ha messo a disposizione nel frattempo 1,8 milioni di euro, di cui 418 mila per interventi a favore dei Consorzi di Bonifica. Anche il consiglio provinciale di Piacenza ha approvato un ordine del giorno del consigliere Luigi Gazzola dell’Idv, dove, considerata la consistenza dell’avanzo di amministrazione che emerge dal consuntivo 2012 (dieci milioni di euro), si invita la giunta provinciale a proseguire nell’azione di sensibilizzazione affinché sia riconosciuto lo stato di calamità per i nostri territori.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà